La Settempeda si avvicina alla vetta. Il Camerino sprofonda nei play out

Sabato, 10 Febbraio 2024 19:52 Scritto da    Clicca per ascolare il testo La Settempeda si avvicina alla vetta. Il Camerino sprofonda nei play out Un verdetto che rilancia la Settempeda verso la vetta con la Vigor Montecosaro che si fa imbrigliare dallUrbis Salvia. Il Camerino sprofonda nella zona play out e sabato prossimo riceverà proprio la Vigor Montecosaro. In testa e in coda è tutto un brivido. La 19à giornata conferma che sono sempre 10 le squadre a rischio zona retrocessione. Intanto msietr Lorenzo Ciattaglia si gode il momento di gloria. E’ la Settempeda ad aggiudicarsi il derby con il Camerino(2-0) e sono tre punti pesanti perché, oltre a sfatare una tradizione negativa nei recenti confronti diretti, consente ai biancorossi di consolidare il secondo posto ma, soprattutto, di rosicchiare terreno rispetto al primo posto(la capolista Vigor ora è davanti solo di una lunghezza). Insomma, un sabato più che positivo per la truppa di Ciattaglia che conferma sia l’ottimo stato di forma psico/fisico sia il trend eccellente condito dai tanti risultati utili consecutivi(sei le vittorie di fila). Nel primo tempo la partita è stata in equilibrio e le squadre sono state attente nel rispettare le consegne tattiche. Nessuno ha prevalso in maniera evidente sul piano della manovra, anche se il Camerino, specie dopo lo svantaggio, ha saputo creare di più tanto che avrebbe anche meritato di andare al riposo in parità. Nel secondo tempo gli ospiti hanno provato a spingere nel primo quarto d’ora, ma piano piano si sono spenti dando modo alla Settempeda di acquisire certezze e tranquillità, tutti aspetti che dopo il 2-0 si sono rafforzati tanto da arrivare al termine senza sofferenza e con estrema sicurezza. Alla resa dei conti un successo che ci sta e che premia una squadra che sembra aver trovato organizzazione esemplare e grande equilibrio tattico coniugando al meglio praticità e qualità individuali. Note di merito per tutto il pacchetto difensivo(Caracci strepitoso nel parare il rigore e Gianfelici attento al centro del reparto e implacabile nel segnare l’ennesimo gol di testa e oggi lo ha fatto pure da capitano), per Montanari e per Castellano. Per i camerti, invece, bene Lispi e Duca. Prossimo turno che si annuncia interessante e importante, dato che i biancorossi andranno a far visita alla matricola terribile San Claudio(terzo in classifica). LA CRONACA – E’ il giorno del derby biancorosso(i colori sociali sono gli stessi) al Soverchia, ovvero quello che mette di fronte Settempeda e Camerino. Sfida attesa e sentita che in questo momento della stagione propone una di fronte all’altra due squadre che giocano per obiettivi differenti: locali lanciati verso la vetta e alla caccia dell’ennesimo bottino pieno; ospiti che devono scrollarsi di dosso qualche difficoltà e cercano riscatto per risalire la china. Biancorossi senza Tacconi ed Eclizietta che vengono rimpiazzati da Marcaccio(difesa) e Silla(centrocampo). Nel Camerino, che è al completo, si vedono dall’inizio Storani(attacco) e Pacini(centrocampo). L’avvio delle ostilità conferma che sarà una gara equilibrata e bloccata con squadre accorte tatticamente. Nella fase iniziale è il Camerino ad approcciare meglio tanto che le conclusioni verso Caracci sono due: punizione dalla distanza di Storani che il portiere di casa controlla in due tempi e sinistro dal limite dell’ex Ulissi che sfila sul fondo. Al primo vero affondo(25’) la Settempeda sblocca il risultato. Cappelletti è bravo ad appoggiare a Silla che di prima intenzione mette un pallone perfetto in verticale per Castellano che scatta arrivando in area dove entra in contatto con Digifico uscitogli incontro. Il fallo del portiere sembra evidente e dunque il penalty è una conseguenza. Sul dischetto va lo stesso Castellano che con freddezza e precisone mette in porta un rasoterra che spiazza il numero uno camerte. Giusto premio per il bomber a coronamento di un’ottima prova. Nell’azione si fa male Di Luca che lascia il posto a Francucci. Stessa sorte qualche minuto dopo nell’opposta fazione per Cartechini che si arrende ad un problema fisico ed esce per Farroni. Il Camerino è bravo a reagire prontamente e al 29’ ha la grossa chance per rientrare subito in partita. Duca sguscia a sinistra, arriva sul fondo e poi va giù sul tocco da tergo di Quadrini. L’arbitro vede bene ed indica il dischetto(giusto così) sul quale si presenta lo stesso numero 10 in maglia nera. Duca calcia con il destro a mezza altezza ma Caracci intuisce e con un guizzo perfetto si distende sulla propria destra per deviare in angolo. Prima del riposo sono gli ospiti a creare occasioni mostrando personalità. Al 43’ si muove Ulissi che tocca in area per Storani che calcia subito verso Caracci che blocca senza problemi. Al 45’ invece Camerino decisamente più pericoloso. Il solito bravissimo Duca stoppa in area sulla sinistra e poi mette in mezzo un pallone comodo per l’accorrente Pacini che calcia di piatto destro a colpo sicuro. Sembra gol ma spunta Marcaccio(in uno dei suoi innumerevoli interventi risolutivi) che in scivolata allontana praticamente davanti alla linea di porta. Settempeda che riesce a tenere il minimo vantaggio all’intervallo e ospiti che si rammaricano per non aver trovato il pari(il rigore fallito pesa parecchio). La prima fase della ripresa vede gli uomini di Cervelli prendere campo e tentare il forcing alla ricerca del pari, anche se di palle gol non ne arrivano. Dopo il 15’ il match ritorna sotto controllo della Settempeda che alza il baricentro e controlla meglio le iniziative avversarie. Al 25’ si rivede Duca che si accentra da sinistra e poi calcia a giro trovando la risposta di Caracci che smanaccia in tuffo. Due minuti dopo i padroni di casa mettono il sigillo al derby. Montanari effettua un cross lungo e preciso che scende all’altezza del palo più lontano proprio nella zona di capitan Gianfelici che colpisce di testa con precisione insaccando nell’angolino più lontano con Digifico immobile. A questo punto la partita diventa in discesa per i biancorossi che gestiscono da squadra esperta e sicura di sé. Il Camerino, malgrado i tanti cambi(fra cui Monserrat) e con in campo molti attaccanti, non trova varchi né crea azioni rilevanti. Anzi è la Settempeda ad andare più vicina al tris. Al 39’ Wali(uno dei neo entrati come Meschini) parte a tutta velocità facendosi molti metri di campo prima di allargare verso destra per Castellano che da dentro l’area prova il destro che esce sul fondo. Al 42’, infine, Montanari si accentra e avanza per poi passare a Dolciotti che controlla, si gira e calcia di destro sfiorando il montante. Dopo 5’ di recupero il match si chiude con i tre punti per la Settempeda che sale sempre più in classifica sentendo profumo di primo posto. IL TABELLINO SETTEMPEDA-CAMERINO 2-0 MARCATORI: pr 26’ Castellano su rigore, st 27’ Gianfelici SETTEMPEDA: Caracci, Quadrini, Montanari, Cartechini(38’pt Farroni), Marcaccio(48’st Meschini), Mulinari, Gianfelici, Silla, Cappelletti(13’st Wali), Castellano, Dolciotti. A disp. Scattolini, Codoni, Copani, Ronci, Lazzari, Sfrappini. All. Ciattaglia CAMERINO: Digifico, Santamarianova, Lucaroni, Cottini(28’st Romoli), Di Luca(26’st Francucci), Lispi, Salvetti(28’st Monserrat), Pacini(32’st Moriconi), Ulissi, Duca(37’st Fede), Storani. A disp. Pazzelli, Gabrielli, Montironi, Aquili. All. Cervelli ARBITRO: Eletto di Macerata NOTE: Ammoniti: Gianfelici, Cappelletti, Marcaccio, Di Luca, Cottini, Pacini. Angoli: 3-2. Recupero: pt 3’, st 5’                                                                                                                                                     Roberto Pellegrino               

Un verdetto che rilancia la Settempeda verso la vetta con la Vigor Montecosaro che si fa "imbrigliare" dall'Urbis Salvia. Il Camerino sprofonda nella zona play out e sabato prossimo riceverà proprio la Vigor Montecosaro.

In testa e in coda è tutto un brivido. La 19à giornata conferma che sono sempre 10 le squadre a rischio zona retrocessione. Intanto msietr Lorenzo Ciattaglia si gode il momento di gloria.

E’ la Settempeda ad aggiudicarsi il derby con il Camerino(2-0) e sono tre punti pesanti perché, oltre a sfatare una tradizione negativa nei recenti confronti diretti, consente ai biancorossi di consolidare il secondo posto ma, soprattutto, di rosicchiare terreno rispetto al primo posto(la capolista Vigor ora è davanti solo di una lunghezza). Insomma, un sabato più che positivo per la truppa di Ciattaglia che conferma sia l’ottimo stato di forma psico/fisico sia il trend eccellente condito dai tanti risultati utili consecutivi(sei le vittorie di fila). Nel primo tempo la partita è stata in equilibrio e le squadre sono state attente nel rispettare le consegne tattiche.

Nessuno ha prevalso in maniera evidente sul piano della manovra, anche se il Camerino, specie dopo lo svantaggio, ha saputo creare di più tanto che avrebbe anche meritato di andare al riposo in parità. Nel secondo tempo gli ospiti hanno provato a spingere nel primo quarto d’ora, ma piano piano si sono spenti dando modo alla Settempeda di acquisire certezze e tranquillità, tutti aspetti che dopo il 2-0 si sono rafforzati tanto da arrivare al termine senza sofferenza e con estrema sicurezza. Alla resa dei conti un successo che ci sta e che premia una squadra che sembra aver trovato organizzazione esemplare e grande equilibrio tattico coniugando al meglio praticità e qualità individuali. Note di merito per tutto il pacchetto difensivo(Caracci strepitoso nel parare il rigore e Gianfelici attento al centro del reparto e implacabile nel segnare l’ennesimo gol di testa e oggi lo ha fatto pure da capitano), per Montanari e per Castellano.

Per i camerti, invece, bene Lispi e Duca. Prossimo turno che si annuncia interessante e importante, dato che i biancorossi andranno a far visita alla matricola terribile San Claudio(terzo in classifica).classifica 1 c 19à giornata

LA CRONACA – E’ il giorno del derby biancorosso(i colori sociali sono gli stessi) al Soverchia, ovvero quello che mette di fronte Settempeda e Camerino. Sfida attesa e sentita che in questo momento della stagione propone una di fronte all’altra due squadre che giocano per obiettivi differenti: locali lanciati verso la vetta e alla caccia dell’ennesimo bottino pieno; ospiti che devono scrollarsi di dosso qualche difficoltà e cercano riscatto per risalire la china. Biancorossi senza Tacconi ed Eclizietta che vengono rimpiazzati da Marcaccio(difesa) e Silla(centrocampo). Nel Camerino, che è al completo, si vedono dall’inizio Storani(attacco) e Pacini(centrocampo). L’avvio delle ostilità conferma che sarà una gara equilibrata e bloccata con squadre accorte tatticamente. Nella fase iniziale è il Camerino ad approcciare meglio tanto che le conclusioni verso Caracci sono due: punizione dalla distanza di Storani che il portiere di casa controlla in due tempi e sinistro dal limite dell’ex Ulissi che sfila sul fondo. Al primo vero affondo(25’) la Settempeda sblocca il risultato. Cappelletti è bravo ad appoggiare a Silla che di prima intenzione mette un pallone perfetto in verticale per Castellano che scatta arrivando in area dove entra in contatto con Digifico uscitogli incontro. Il fallo del portiere sembra evidente e dunque il penalty è una conseguenza. Sul dischetto va lo stesso Castellano che con freddezza e precisone mette in porta un rasoterra che spiazza il numero uno camerte. Giusto premio per il bomber a coronamento di un’ottima prova. Nell’azione si fa male Di Luca che lascia il posto a Francucci. Stessa sorte qualche minuto dopo nell’opposta fazione per Cartechini che si arrende ad un problema fisico ed esce per Farroni. Il Camerino è bravo a reagire prontamente e al 29’ ha la grossa chance per rientrare subito in partita. Duca sguscia a sinistra, arriva sul fondo e poi va giù sul tocco da tergo di Quadrini. L’arbitro vede bene ed indica il dischetto(giusto così) sul quale si presenta lo stesso numero 10 in maglia nera. Duca calcia con il destro a mezza altezza ma Caracci intuisce e con un guizzo perfetto si distende sulla propria destra per deviare in angolo. Prima del riposo sono gli ospiti a creare occasioni mostrando personalità. Al 43’ si muove Ulissi che tocca in area per Storani che calcia subito verso Caracci che blocca senza problemi. Al 45’ invece Camerino decisamente più pericoloso. Il solito bravissimo Duca stoppa in area sulla sinistra e poi mette in mezzo un pallone comodo per l’accorrente Pacini che calcia di piatto destro a colpo sicuro. Sembra gol ma spunta Marcaccio(in uno dei suoi innumerevoli interventi risolutivi) che in scivolata allontana praticamente davanti alla linea di porta. Settempeda che riesce a tenere il minimo vantaggio all’intervallo e ospiti che si rammaricano per non aver trovato il pari(il rigore fallito pesa parecchio). La prima fase della ripresa vede gli uomini di Cervelli prendere campo e tentare il forcing alla ricerca del pari, anche se di palle gol non ne arrivano. Dopo il 15’ il match ritorna sotto controllo della Settempeda che alza il baricentro e controlla meglio le iniziative avversarie. Al 25’ si rivede Duca che si accentra da sinistra e poi calcia a giro trovando la risposta di Caracci che smanaccia in tuffo. Due minuti dopo i padroni di casa mettono il sigillo al derby. Montanari effettua un cross lungo e preciso che scende all’altezza del palo più lontano proprio nella zona di capitan Gianfelici che colpisce di testa con precisione insaccando nell’angolino più lontano con Digifico immobile. A questo punto la partita diventa in discesa per i biancorossi che gestiscono da squadra esperta e sicura di sé. Il Camerino, malgrado i tanti cambi(fra cui Monserrat) e con in campo molti attaccanti, non trova varchi né crea azioni rilevanti. Anzi è la Settempeda ad andare più vicina al tris. Al 39’ Wali(uno dei neo entrati come Meschini) parte a tutta velocità facendosi molti metri di campo prima di allargare verso destra per Castellano che da dentro l’area prova il destro che esce sul fondo. Al 42’, infine, Montanari si accentra e avanza per poi passare a Dolciotti che controlla, si gira e calcia di destro sfiorando il montante. Dopo 5’ di recupero il match si chiude con i tre punti per la Settempeda che sale sempre più in classifica sentendo profumo di primo posto.

IL TABELLINO

SETTEMPEDA-CAMERINO 2-0

MARCATORI: pr 26’ Castellano su rigore, st 27’ Gianfelici

SETTEMPEDA: Caracci, Quadrini, Montanari, Cartechini(38’pt Farroni), Marcaccio(48’st Meschini), Mulinari, Gianfelici, Silla, Cappelletti(13’st Wali), Castellano, Dolciotti. A disp. Scattolini, Codoni, Copani, Ronci, Lazzari, Sfrappini. All. Ciattaglia

CAMERINO: Digifico, Santamarianova, Lucaroni, Cottini(28’st Romoli), Di Luca(26’st Francucci), Lispi, Salvetti(28’st Monserrat), Pacini(32’st Moriconi), Ulissi, Duca(37’st Fede), Storani. A disp. Pazzelli, Gabrielli, Montironi, Aquili. All. Cervelli

ARBITRO: Eletto di Macerata

NOTE: Ammoniti: Gianfelici, Cappelletti, Marcaccio, Di Luca, Cottini, Pacini. Angoli: 3-2. Recupero: pt 3’, st 5’

                                                                                                                                                    Roberto Pellegrino

              


fAI IL PIENO DI PUBBLICITa 8

fAI IL PIENO DI PUBBLICITa 6

fAI IL PIENO DI PUBBLICITa 7

fAI IL PIENO DI PUBBLICITa 5

Clicca per ascolare il testo